Motorola: le tue ali. Che futuro per questo produttore di cellulari?

Chi ricorda il vecchio jingle di Motorola (che concettualmente è stato ripreso in questi giorni), quando ai tempi del suo successo la compagnia era presente in ogni spot TV e in ogni taschino di chi guardava quegli spot? Tempi d'oro direbbe qualche vecchio (e nuovo) manager della compagnia, specie considerando la crisi che da qualche mese a questa parte Motorola si trova a dover fronteggiare.

Ieri abbiamo visto l'annuncio del Motozine ZN5, cellulare di fascia medio-alta su cui Motorola punta molto per il rilancio delle vendite, offrendo un comparto fotografico curato da Kodak, un processore da 500Mhz e il sistema operativo Montavista Linux 2.6.1.

Ma questo cellulare piace? Prima di porvi la domanda tramite sondaggio, vediamo in cosa, a nostro personalissimo parere, Motorola si trova indietro con la concorrenza.

First of all, abbiamo il touchscreen. Possibile che in un mercato così prolifico la società sia rimasta indietro a tal punto da non riuscire a cogliere in vantaggi di questa tecnologia? Certo, il touchscreen non è proprio sconosciuto a Motorola, basti vedere ai tempi dell'A1000 il discreto successo di critica ottenuto, ma perchè ostinarsi a creare modelli destinati solo ad un certo tipo di pubblico?

Chi di voi mastica un po' di economia e marketing potrà rispondere che rivolgere la propria offerta ad un pubblico ridotto non è per forza negativo, molte aziende creano solo prodotti di nicchia e realizzano profitti stratosferici. Il problema, però, è che i prodotti di nicchia devono assolutamente primeggiare, altrimenti l'appassionato high-tech altospendente non avrà motivo alcuno per andare ad acquistare un terminale che non gli garantisca qualità e innovazione, oltre che esclusività.

Forse però qualcosa inizia a muoversi anche per Motorola e, memori dell'annuncio dell'E10, proveremo a riporre le torce per attendere che qualcosa in più ci venga svelato su questo terminale.

Nel frattempo andiamo ad analizzare il sistema operativo. In un mercato sempre più spinto verso la convergenza mobile, Symbian (grazie alla nuova alleanza che Nokia sta riportando in forze) e Windows Mobile diventano sempre più alla portata del consumatore non tecnologico, colui che necessita solo chiamate e sms ma che non disdegna il programmino per dimagrire, quello per tener conto delle spese o il navigatore satellitare sul telefonino.

Apple e l'iPhone, poi, hanno fatto l'impossibile, rendendo solido il binomio fashion e versatile, grazie al sopracitato touchscreen, a un ottimo design e alla "semplice multifunzionalità" del sistema operativo. Android, infine, guarda all'orizzonte con le sue rivoluzioni annunciate...

Il ruolo di Motorola, in tutto questo gran fermento, sembra essere quello di osservatore passivo, quasi che tecnici e managers della società stessa siano tutti dotati di cellulari della concorrenza, magari iPhone o smartphone con Windows Mobile, o addirittura Blackberry. La mossa di Linux mobile negli ultimi nati e nei futuri nascituri è sicuramente un'iniziativa lodevole, specie nei termini dell'etica "open source", ma siamo sicuri che il pubblico si fiondi su questo OS spinto dal motto "linux è bello"?

Con buona pace degli amanti del pinguino, noi pensiamo proprio di no, specie considerando che una cattiva campagna informativa ha contribuito al rinforzarsi del binomio linux-complicato.

Terza e ultima considerazione: in Motorola sono tutti esperti di cartografia e orientiring? Che fine ha fatto il GPS, l'onda da cavalcare nel settore mobile, la tecnologia spinta dalla sempre più crescente consapevolezza degli utenti e giunta quasi al punto di maturazione, il punto in cui le aziende devono puntare più sui servizi aggiuntivi che sulla tecnologia in se?

Ci viene da rispondere "boh!". Forse è rimasta nel famoso A1000, e di sicuro verrà riproposta nel Ming 1600/1800, ma ve li vedete cellulari del genere in mano al famoso "utente comune"? Ancora una volta la risposta è un desolante no. Ma la speranza è sempre l'ultima a morire...

Detto questo, e sperando di avervi offerto qualche spunto per le vostre riflessioni nei commenti, diteci cosa ne pensate di Motorola e dello ZN5 nel seguente sondaggio:

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: