Gli utenti non fanno transazioni via cellulare perché non si fidano

gestori mobiliUn articolo apparso qualche giorno fa su un blog correlato al NYT, analizza abbastanza bene la situazione che ruota intorno allo shopping mobile, quello fatto attraverso il telefonino.

Innanzitutto il monito deriva dal fatto che tutti spendono molto in ricerche marketing e in sviluppo che leghino le compagnie telefoniche al mondo dell'entertainment, senza poi valutare tutto il contorno. Nielsen Mobile, un'azienda specializzata nel raccogliere le tendenze legate al mondo wireless, ha fatto un sondaggio a 30.000 clienti di compagnie telefoniche che, rapportate ai valori assoluti, dimostra che solo 9.2 milioni di americani (circa il 3.6%) hanno usato il telefonino come mezzo per pagare beni e servizi.

Alla base di questo numero modesto non c'è solo lo scarso (o il limitato) interesse dietro a questa struttura di billing, ma qualcosa di ben più rilevante: il 41% degli intervistati che pur operano con queste transazioni, sono estremamente preoccupati per la sicurezza, e -anzi- questo fattore diventa la discriminante per il 21% che afferma di non fidarsi affatto. Riportato al sistema italiano, come intendono intervenire sulla gestione gestori come TIM o come Noverca (ma pure come Poste), che vogliono sfruttare molto le transazioni via telefonino?

  • shares
  • Mail