Fifa Street 3: Recensione


Fifa Soccer è tra i brand videoludicio-calcistici più conosciuti al mondo insieme a Pro Evolution Soccer. Ormai da 20 anni questa simulazione imperversa su ogni genere di piattaforma, mobile incluso. Come tutti i prodotti di successo, anche il calcio targato Electronic Arts ha dato vita ad uno spin off altrettanto blasonato e longevo come Fifa Street 3. Vi proponiamo la completa recensione in anteprima italiana!

GIOCABILITA’
Come lo stesso nome lascia supporre, Fifa Street 3 si ambienta lungo le strade cittadine e non più in splendidi impianti sportivi come l’Emirated Stadium o il Bernabeu. Sempre dal titolo si evince che EA Mobile porta per la terza volta questo brand sui nostri cellulari, apportando un grandissimo cambiamento nel gameplay. Se i due capitoli precedenti rientravano a pieno nel genere calcio arcade, questa volta gli sviluppatori hanno stravolto le dinamiche trasformando F.S.3 in una collection di mini-giochi. Il menu iniziale ci pone di fronte a due modalità selezionabili: Il Mio Fifa Street e Gioca Ora. La prima opzione porta il calcio all’interno di una vera e propria avventura dove saremo impegnati a rintracciare i migliori giocatori da strada e la location di un loro evento. Per raggiungere l’obiettivo dovremo girare per la città, parlare con varie persone e ottenere la coppa d’oro in ciascuna delle discipline in cui verrà chiesto di cimentarci. Il “Gioca Ora” permette di affrontare subito i sei minigiochi disponibili all’interno delle 3 aree di gioco (di cui una immediatamente accessibile e le altre sbloccabili dopo aver conquistato le coppe).

LONGEVITA’
La varietà dei minigiochi rende discreta la longevità dopo lo shock iniziale dovuto al radicale cambio di gameplay. Una sfida ci propone di fare del freestyle utilizzando un meccanismo tipico dei giochi musicali, ovvero ripetere col giusto tempismo l’ordine delle frecce direzionali disposto su schermo. Un altro minigiochoci porta a colpire degli obiettivi posti sul muro scagliando ripetutamente il pallone. Una bella chicca è la sfida “Bowling” che utilizzerà la sfera a mò di boccia con l’obiettivo di buttare giù diversi cassonetti. La presenza di tre diverse coppe (oro, argento e bronzo), rende il livello di sfida abbastanza complesso. Per poter giocare nel Cantiere Navale o sui Tetti sarà necessario ottenere medaglie d’oro in tutte le discipline, altrimenti ci toccherà giocare all’infinito sulla Spiaggia. Completa il quadro, un sistema di high score che memorizzerà i nostri migliori punteggi paragondandoli a quelli di diverse stelle del firmamento calcistico, vi ricordo che Fifa ha i diritti ufficiali.

GRAFICA
La grafica non fa certo gridare al miracolo. Sull’N95, cellulare utilizzato per la recensione, Fifa Street 3 si mostra con grafica 2D molto colorata. Il livello di dettaglio non è eccelso, i calciatori risultano piccoli e difficilmente riconoscibili tra loro. Le ambientazioni sono riconoscibili (i tetti dalla spiaggia per intenderci) ma manca una cura del dettaglio che abbiamo apprezzato in altri titoli prodotti da Electronic Arts Mobile. Carine alcune animazioni che fanno da preambolo ai minigiochi, ad esempio stretching o torsioni.

Conclusioni:
Fifa Street 3 porta una profonda innovazione alla saga. Dopo il discreto successo ottenuto dai prequels ci si domanda se le novità saranno apprezzate dagli affezionati e dai newbye. Resta un titolo di discreta longevità e di giocabilità immediata.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: