Apple, secondo gli analisi ha una crisi di identità

apple sta cercando un nuovo ingegnere

Apple è stata un'azienda che, nel corso degli ultimi tempi, ci ha abituato ad essere un passo avanti ai concorrenti, almeno per alcuni prodotti, come ad esempio l'iPhone, tanto amato dagli utenti quanto “odiato” e rincorso dalle altre aziende. Secondo Steve Milunovich, analista presso UBS, la casa di Cupertino ha sempre giocato un ruolo di inseguitore prima dell'avvento di iPhone, con il suo Mac che ha iniziato a diventare un computer di nicchia dopo aver perso la sfida contro Microsoft e il suo Windows.

Nel settore mobile, invece, Apple è stata sempre un passo avanti, fino a qualche tempo fa, almeno. Oggi sembra che l'azienda guidata da Tim Cook sia in difficoltà nel portare sul mercato idee nuove e all'avanguardia. L'idea del Mini iPad, con cui inseguire i concorrenti che avevano già presentato tavolette dallo schermo piccolo, o quella degli iPhone colorati, pensata per attrarre un mercato di massa (come fa Nokia con i suoi Lumia colorati) sembrano un po' decisioni figlie di una mancanza di idee.

Nonostante il grande successo che Apple ha avuto e sta ancora avendo nel mondo del mobile (anche grazie a Steve Jobs, of course), non sembra probabile che la casa di Cupertino possa permettersi di rimanere ferma a guardare, sia per gli investitori (non a caso il titolo di Apple è recentemente crollato) che per gli utenti e i fan della casa della mela, ma soprattutto perché i concorrenti non stanno a guardare e “sfornano” prodotti di alta classe, come il tanto atteso Samsung Galaxy S4.

Secondo Milunovich, gli ingegneri di Apple dovrebbero rimboccarsi le maniche ed iniziare a pensare ad un modo per poter avere nuove e brillanti idee. Voi cosa ne pensate? Ce lo vedete Steve Jobs a guida una Apple così?

Via | zdnet.com

  • shares
  • Mail