Lenovo CEO ribadisce l'interesse per BlackBerry

Lenovo è una azienda cinese che acquisì per intero la produzione dei PC IBM. Questa mossa economica le ha permesso di entrare prepotentemente nell'olimpo dei primi produttori hardware al mondo. Ora sembra che tale tattica possa essere utilizzata anche nel mondo mobile: sembra che Lenovo sia interessata ad una compartecipazione o addirittura ad una acquisizione del marchio Canadese BlackBerry.

Questa ipotesi non è affatto remota, perchè da un'intervista fatta al CEO di Lenovo Yang Yuanqing da un quotidiano francese, Les Echos, è apertamente saltato fuori che si tratta di una strada percorribile per dare impulso alla penetrazione della casa orientale nel mondo mobile.

Yuanqing però nella stessa intervista ha ammesso che prima bisogna valutare bene il valore di tale azienda nel mercato degli smartphone e capire se l'ex-RIM possa fare al caso loro.

Dalle prime notizie apparse su questo argomento il CEO di BlackBerry, Thorsten Heins, non ha negato che l'azienda canadese avrebbe potuto pensare ad una collaborazione con produttori esteri. Ma questo era prima del giro di boa rappresentato dal lancio di BB10 e della serie Z, avvenuti il 30 gennaio. Da quel momento le vendite sono aumentate del 14% e le azioni in borsa hanno registrato una crescita del 26 % (dati Bloomberg).

Quindi Lenovo ora si è piazzata alla finestra, attendendo un qualche segnale da parte di Heins, che come detto non esclude una collaborazione - Ma onestamente al momento non crediamo probabile ad una acquisizione.

Via | Techradar.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: