HTC One, review della nuova punta di diamante di HTC

HTC One

Aggiornamento: abbiamo aggiunto la fotogallery della nostra partecipazione al lancio dell'HTC One a Roma!

Sono passate circa tre settimane dal momento del lancio della nuova ammiraglia con cui la compagnia con base in Taiwan, HTC, vuole risollevare le sorti del proprio commercio. HTC con il suo ultimo smartphone top di gamma, l’HTC One, deve competere nel mercato asiatico – Samsung il principale concorrente – lottando contro una situazione che non sembra delle più rosee.

Naturalmente il mercato asiatico non è l’unico a far parte della strategia commerciale della brand di Taiwan e la sua flaghsip è stata presentata poco tempo fa anche in Italia, a Roma.
Diamo quindi uno sguardo più da vicino al nuovo smartphone Android di HTC approfittando della review portataci da TheVerge.

L’aspettativa di buona riuscita dell’HTC One fa perno su alcune caratteristiche di punta accompagnate da nomi accattivanti, ovvero gli UltraPixel della fotocamera, il sistema audio BoomSound e l’interfaccia Android, New Sense.

La veste dell’HTC One pare essere ben più che soddisfacente. Esteticamente lo smartphone si distingue notevolmente dagli altri della sua categoria e la copertura in alluminio gli conferisce un aspetto solido. La forma, nonostante la grandezza del dispositivo, risulta inoltre ergonomica e lo smartphone è complessivamente piacevole da tenere in mano ed usare.

Per quanto riguarda il volto del One, l’interfaccia New Sense, HTC continua lungo la strada precedentemente intrapresa, sebbene con qualche miglioria. La UI risulta ancora, in molti casi, troppo pesante e pomposa, con diverse parti del design inutili. C’è però un’evoluzione nella presentazione dei contenuti che, con il sistema BlinkFeed, offre una pagina iniziale smile a quella di WP8, con un flusso in costante aggiornamento dei canali prescelti dall’utente, come i social network ad esempio.

La fotocamera, uno dei piatti forti dell’HTC One, pare senza alcun dubbio un ottimo strumento sebbene con alcune riserve. HTC ha optato per un sensore con meno megapixel in grado però di ottimizzare l’acquisizione della luce, restituendo immagini più luminose. Si comporta tutto sommato bene e sembra funzionale grazie a caratteristiche come HTC Zoe, il risultato però non è all’altezza dei sistemi di cui sono dotati altri smartphone quanto a qualità.

Anche dal punto di vista hardware l’HTC One spicca, forse persino troppo. Quanto a caratteristiche ha tutto quello che gli serve per surclassare i concorrenti e persino gli applicativi più pesanti sono gestiti facilmente dal sistema senza grossi problemi nelle performance. Il sistema audio con due altoparlanti frontali ed amplificatore ed il microfono con doppia membrana garantisce un suono pulito sia in entrata che in uscita. L’unico vero problema qui è la durata della carica, anche con il sistema di risparmio energetico attivato.

Il verdetto è, insomma, che l’HTC One sia un dispositivo molto ben riuscito, a cui dedicare più che una breve occhiata ma l’impressione costante è che HTC continui ad andare a tavoletta e contemporaneamente col freno a mano tirato.

HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One
HTC One

Via | TheVerge.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: