UltraPixel di HTC contro PureView da 41 mpx di Nokia, sfida fotografica

Gli smartphone moderni si sfidano su molti fronti, dalla connettività alla qualità dello schermo o alla disponibilità di applicazioni, ma uno dei campi di battaglia principali in questi mesi è il comparto fotografico. Grazie a questa estrema competizione tra i vendor, oggi alcuni smartphone possiedono delle qualità tali da insidiare le fotocamera compatte.

Senza alcun dubbio il punto di riferimento di questo particolare settore è Nokia, grazie alla tecnologia PureView con sensore da 41 megapixel, che per ora è solo appannaggio del 808 che a causa del sistema operativo Symbian oramai morto non ha avuto una grande diffusione.

Dopo la prova di forza della casa finlandese stanno arrivando piano piano delle alternative, uno dei più interessanti è la tecnologia UltraPixel di HTC che è stata utilizzata sul nuovissimo HTC One.

Sfida video alla luce del giorno

HTC con questa tecnologia ha deciso di uscire dal coro e smettere di fare la battaglia inutile all'aumento dei megapixel (tanto per dirne una, il PureView da 41 megapixel in ogni caso fa foto da 8 megapixel). con Ultrapixel si ha un sensore con pixel più grandi del solito per catturare la luce in modo migliore. Così, a detta di HTC, si ha un aumento della chiarezza, del contrasto, un maggior dettaglio. Il rovescio della medaglia di tale tecnologia è che zoomando sulla foto i piccoli dettagli risultato poco definiti.

Ma cosa è precisamente UltraPixel?

Ovviamente HTC difende la sua tecnologia a spada tratta, ma bisogna dire che il sensore studiato non è un è più più grande dei sensori presenti su altri telefoni moderni: 1/3.2 pollici è tutto ciò che si trova a "bordo" dell'HTC One, la stessa dimensione delle unità presenti su iPhone 5, Samsung Galaxy S III e Nokia Lumia 920.

Tutta un'altra cosa quello che è presente sull'808 PureView, un mostro da 1/1.2 pollici. Quindi niente di rivoluzionario o straordinario a casa HTC, la differenza sta nella dimensione di questi pixel. Un sensore "medio" di tali dimensioni ospita 8 megapixel sulla superficie, invece quello di HTC solamente 4, ma sono così grandi che occupano tutto lo spazio a disposizione.

La filosofia di HTC è avere minori pixel ma di più grandi dimensioni, quelli montati classicamente sono di 1,4 micrometri, invece UltraPixel usa una tecnologia a 2 millesimi di millimetro (0,002 mm).

Il confronto


La sfida contro 808 Pureview a mio avviso è impari, perchè Nokia sfrutta un sensore molto più grosso e la sovrapposizione dei 41 megapixel per ottenere una foto da 8 megapixel conferisce evidenti vantaggi di qualità complessiva, sia nella cattura della luce che nella definizione. Sorprendentemente, però, HTC ne esce con le ossa rotte nelle foto in notturna, proprio dove la casa Taiwanese pensava di avere un vantaggio. Si può infatti notare come la foto del Nokia 808 PureView risulti più naturale, caratterizzata da una luce non artefatta.

Comunque potete farvi un vostra idea guardando le foto e i video che abbiamo pubblicato, ed in un mondo perfetto ci piacerebbe vedere il mastodontico sensore Nokia su un modello targato Lumia.

Sfida in "notturna"


Via | Pocketnow.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: