WhatsApp a pagamento, entro l'anno il canone anche su iOS

Il ring delle app di messaggeria e dei sistemi di comunicazione istantanea è sicuramente, nell’ambito mobile, uno dei territori in cui la battaglia tra i vari esponenti è più accesa. I vari software si contendono, utente per utente, bit per bit, le posizioni di testa cercando di offrire le soluzioni migliori, in grado di anche di calpestare i piedi ai gestori telefonici.

WhatsApp - il nome ormai è difficile che risulti nuovo a qualcuno – è sicuramente tra le più utilizzate, se non addirittura la più utilizzata, applicazione dedicata all’instant messaging. La natura di WhatsApp è strettamente legata al mondo mobile ed esiste una versione per tutte le piattaforme più note.

L’utilizzo dell’app non è a titolo completamente gratuito e richiede il pagamento di un abbonamento annuale su quasi tutte le piattaforme tranne iOS. Ma le cose stanno per cambiare.

Parola d'ordine: monetizzare


Attraverso WhatsApp è possibile inviare, ad altri dispositivi con la stessa app messaggi testuali, creare chat di gruppo e condividere immagini e file audio e video. Su Android il software è scaricabile ed utilizzabile gratuitamente ma, allo scadere del primo anno di impiego, sarà necessario rinnovare la licenza dietro pagamento di circa 1€.

Stando a quanto riportato da TechCrunch il CEO di WhatsApp, Jan Koum, ha annunciato l’intenzione di convertire a questo metodo di pagamento anche la versione dell’app per iOS entro una data non precisata di quest'anno. Attualmente sulla piattaforma di Apple per potersi avvalere di WhatsApp è necessario comprare l’app al momento del primo utilizzo.

Costa pochissimo, perchè non pagare?


Secondo Koum introdurre anche gli utenti iOS al rinnovo annuale non garantirebbe solo guadagno costante aggiuntivo, con poca scomodità dei clienti visto il costo esiguo. Cambierebbe anche la percezione che gli stessi utenti iPhone hanno dell’app, avvicinandone l’immagine a quella di altri software come Line che offre un servizio gratuito sostenuto tramite acquisti in-app.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: