Samsung Galaxy S4 nei nuovi benchmark, sconfitti tutti gli smartphone Android


Il Samsung Galaxy S4 viene di nuovo messo alla prova, com’è giusto che sia per un dispositivo top di gamma da poco sceso in campo.

Solo cinque giorni fa Samsung presentava a New York la sua nuova bestia da competizione, mostrando al mondo uno smartphone dotato di un hardware decisamente in grado di far impallidire le attuali ammiraglie delle bandiere avversarie.

La prova, in questo caso, è nient’altro che un benchmark piuttosto lineare e schietto; Geekbench 2, di Primate Labs Inc., misura la velocità del processore e della memoria fornendo un unico risultato leggibile. Il test è effettuato su sei dispositivi, quattro Android, l’iPhone 5 ed il BlackBerry Z10.

Il processore più veloce


Come sappiamo il Galaxy S4 verrà, al momento della sua uscita, in due differenti versioni per quanto riguarda il processore installato, una equipaggiata con uno Snapdragon S600 ed una con il nuovo Exynos 5 Octa di casa Samsung. Il benchmark in questione è stato effettuato su un modello dotato di Snapdragon S600.

Il risultato è inequivocabile, come si può giudicare dalla tabella riportata da Sammobile. Il Galaxy S4 è in testa alla corsa con uno stacco di 500 punti dal secondo posizionato, l’HTC One. Il miglioramento rispetto al Galaxy S3 è anche facilmente individuabile, quasi il doppio del punteggio rispetto all’handset uscito poco meno di un anno fa. Anche il BlackBerry Z10, uscito quest’anno, è diverse spanne indietro.

Galaxy S4 doppia iPhone 5


L’iPhone 5, al contrario di HTC One e BlackBerry Z10, non è uscito quest’anno ma è già “vecchio” di qualche mese. Il Galaxy S4 ottiene il doppio del punteggio rispetto a quello che è uno dei suoi principali rivali, esattamente come nel confronto con la sua versione precedente, il Galaxy S3.
Allo stesso modo Apple era stata in grado di migliorare le prestazioni di più del doppio nel passaggio dall’iPhone 4S all’iPhone 5 in una sempre più ripida e vertiginosa scalata alle performance.

Naturalmente questi sono poco più che sterili rappresentazioni numeriche di quello che i processori presi in esame sono in grado di fare e non sono affatto l’unica caratteristica degna di nota nell’esperienza che uno smartphone può offrire.
Inoltre aspettiamo ancora di vedere esattamente come si comporterà il nuovo processore Exynos quando sottoposto a questo tipo di test.

Via | Sammobile.com

  • shares
  • Mail