Blackberry migliore al lavoro grazie al tastierino, Eric Schmidt ne è convinto

Eric Schmidt presidente Google Perché preferire BlackBerry a qualsiasi dispositivo mobile presente sul mercato? Una fra le tante risposte potrebbe essere non soltanto la sicurezza che lo smartphone della vecchia RIM garantisce, ma anche la presenza di un tastierino che ne rende l'utilizzo molto meno fastidioso: è indubbio, infatti, che il touchscreen rallenta notevolmente la velocità di scrittura, soprattutto a chi ha le mani grandi. Uno tra i sostenitori dello smartphone è proprio il presidente di Google, Eric Schmidt.

Nel corso del suo viaggio in India, infatti, il boss di Big G, parlando dinanzi a migliaia e migliaia di persone durante le sue conferenze , ha messo in evidenza che per il lavoro utilizza BlackBerry, proprio perché la tastiera fisica gli permette di essere più spedito nella scrittura, in quando è decisamente più comoda rispetto al touch.

Ma Eric Schmidt non è l'unico...


Non si tratta, ovviamente, di un caso raro: basta farsi un giro nel web, per capire che non sono pochi coloro che apprezzano notevolmente BlackBerry per via della precisione nella scrittura che garantisce; bisogna capire, però, perché, nonostante questo, il touchscreen ha decisamente raggiunto il primato negli ultimi anni e, soprattutto, perché nessuna azienda si sia impegnata a realizzare uno smartphone di fascia medio-alta con tastierino.

Nessuna alternativa a BlackBerry


Ricordiamo l'esistenza di Samsung Galaxy Pro e HTC Desire Z - ma è un tuffo nel passato, questo -: attualmente, infatti, solo RIM offre, con il suo BlackBerry 10, sia un dispositivo full-touch sia uno dotato di tastiera QWERTY.

Via | AndroidAuthority

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: