HTC One, la compagnia punta al 15% del mercato indiano

Con HTC One HTC cercherà di conquistare il 15% del mercato indiano: una cifra non altissima, ma molto remunerativa se considerate la moltitudine di utenti

HTC One Continua a crescere il mercato indiano, e con lui le mire di HTC: One sarà lo smartphone che permetterà alla compagnia di imporsi e di raggiungere il 15% di market share; potrebbe sembrarvi una cifra irrisoria, però non lo è affatto: in India gli utenti sono moltissimi e sono anche altrettanto attivi, quindi assicurarsene quasi 1/6 non è proprio roba da poco.

Lo smartphone è arrivato sul mercato indiano da pochissimi giorni e farà un salto di qualità - almeno per chi ama Android puro - con la versione Google Edition, che sarà resa disponibile a partire dal 26 giugno. I taiwanesi stanno dimostrando, insomma, grande determinazione, per superare una crisi iniziata lo scorso anno e che ha fatto registrare ai primi del 2013 i più bassi profitti nella storia della compagnia.

Faisal Siddiqui, country head di HTC India, ha spiegato che il mercato indiano sarà uno degli obiettivi principali del nuovo anno e che questi dati saranno molto importanti per valutare la perfomance aziendale nel corso del tempo: attualmente, infatti, HTC ha un 6% di market share, valore che non è molto basso ma neanche altissimo; raddoppiarlo, perciò, significherebbe dare dimostrazione di aver superato quella temibile fase che ha caratterizzato il suo operato finora.

HTC One in India è venduto a 42mila 900 rupie, una cifra alta, ma comunque inferiore a quella di Butterfly, per il quale siamo attorno ai 45mila 900. Che ne sarà di questa strategia economica?

Via | Focus Taiwan

  • shares
  • Mail