Nokia E71: recensione dello smartphone candybar serie business

Recensione Nokia E71

Disponibile da Settembre 2008 e ormai passato tramite vari aggiornamenti firmware, oggi l'E71 passa anche sotto al nostro giogo, in attesa del probabile sostituto touchscreen.

Partendo come al solito dall'aspetto, l'E71 folgora fin dall'inizio grazie a assemblaggio e materiali di qualità, come la cover posteriore in alluminio, tasti morbidi ma resistenti e l'assenza di scricchiolii.

Dotato di Wi-Fi, GPS, Bluetooth, infrarossi, fotocamera da 3.2 megapixel e supporto alle microSD e radio FM, l'E71 utilizza un modulo HSDPA per garantire la massima connettività anche in assenza di hot spot wireless.

Recensione Nokia E71
Recensione Nokia E71
Recensione Nokia E71

Sopra alla QWERTY completa, i cui tasti nonostante le dimensioni ridotte sono comodi da usare, troviamo un display da 2.3 pollici con risoluzione 320x240 buono sia per colore che per contrasto e luminosità.

A distanza di quasi sei mesi dal lancio possiamo dire che la versione di Symbian S60 in dotazione risulta stabile e priva di bug degni di nota, offrendo in un'interfaccia non proprio moderna tutte le funzioni di cui l'utenza business può avere bisogno.

Il lato PIM e mail, infatti, risulta praticamente perfetto sia per le possibilità di sincronizzazione dei dati con il PC che per quelle di gestione direttamente dal cellulare. La tastiera QWERTY invoglierà molti a rispondere alle mail lavorative anche "fuori orario" e lo schermo wide permette di visualizzare il calendario con la visualizzazione mensile sulla sinistra e quella degli impegni giornalieri sulla parte destra.

Molto comoda anche la schermata iniziale grazie alla possibilità di passare immediatamente dalla modalità "business" (che ci mostra collegamenti e notifiche di mail, browser, mappe, attività, calendario e note) a quella più multimediale. Per concludere il lato PIM e mail bisogna sottolineare la presenza dei tasti hardware dedicati a calendario, rubrica e mail, ottime scorciatoie per avere tutto a portata di mano.

Staccando dall'ambito lavorativo, l'E71 sfoggia comunque una discreta capacità multimediale grazie ad un sensore da 3.2 megapixel con flash LED che se la cava in ambito giornaliero ma risulta rumoroso in assenza di luce e grazie al player in grado di riprodurre i principali media audio/video. Da segnalare l'uscita audio con jack da 2.5 mm, probabilmente per esigenze di spazio.

Recensione Nokia E71
Poche le parole da spendere riguardo al GPS con Nokia Maps, applicativo perfetto come al solito che viene aiutato da un ricevitore satellitare con buona stabilità e tempi di fix accettabili.

Concludiamo con una conferma, anche l'E71 fa fede alla nomea della serie business di Nokia di cellulari con un'ottima autonomia grazie alla batteria da 1500 mAh.

Arrivati alla fine del nostro test non possiamo che ritenerci pienamente soddisfatti di questo smartphone, ottimo sotto molti punti di vista e lacunoso solamente nella fotocamera (ovviamente non fondamentale per la tipologia del device) e in un'interfaccia software non al passo coi tempi solamente per quanto riguarda l'aspetto estetico, specie se si considera quella dei nuovi Blackberry.

Notevole anche il parco connessioni, sia per l'HSDPA, il Wi-Fi e il GPS, sia per la presenza di Bluetooth, Infrarossi e USB. Forse un altro piccolo difetto si trova proprio in quest'ultima, dedicata solamente al passaggio dei dati e non all'alimentazione, così da costringerci anche all'uso di un caricatore, seppur veramente minuscolo.

Se poi si considera che con 300€ vi portate a casa uno smartphone maturo, funzionale e compatto nonostante la QWERTY vi consigliamo di farci un pensierino!

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: