HTC One raddoppia le vendite a un milione e 200mila, ma il futuro è nero (per gli analisti)

Secondo gli analisti, HTC One non riuscirà a replicare il successo di maggio, quando è stato venduto un milione e 200mila copie

Foto HTC One Periodo di grandi successi per HTC One, e non solo perché recentemente ha ottenuto il premio di smartphone più hot del 2013: nel mese di maggio, infatti, per lo smartphone il riconoscimento è arrivato direttamente dai consumatori, i quali lo hanno acquistato un milione e duecentomila volte; il numero di pezzi venduti rappresenta il doppio rispetto a quelli previsti per aprile e avrebbe fatto ben sperare tutti - almeno chi è più propenso ai facili entusiasmi -, se solo gli analisti non avessero spiegato che il mercato è saturo.


A parlare, in particolare, è stato Kevin Chang di Citigroup Global Markets: lo smartphone ha toccato l'apice delle vendite, ma queste dovrebbero subire un netto ridimensionamento non tanto a partire da giugno - quando si ripeteranno cifre simili -, quanto da luglio, mese in cui inizierà la discesa; il problema principale, secondo l'analista, è rappresentato dai paesi emergenti: se quelli avanzati hanno dimostrato di apprezzare lo smartphone (che comunque non ha raggiunto, ovviamente, i livelli di Samsung Galaxy S4, primo anche negli USA), quelli emergenti hanno problemi strutturali, che impediscono l'acquisto in massa.


Cosa ne sarà di HTC? Questi primi mesi sono stati soltanto un abbaglio? La speranza è che con altri prodotti la compagnia riesca a fare sempre meglio, ma in un mercato come questo adagiarsi sugli allori non è possibile. Pronostici?


Via | PhoneArena

  • shares
  • Mail