Recensione Nokia Tube 5800 Xpress Music

Nokia 5800 Xpress Music Unboxing

Eccoci arrivati alla recensione del Nokia Tube 5800, il nuovo touchscreen di Nokia della serie Xpress Music.

Partendo come al solito con le caratteristiche costruttive e la dotazione di accessori (visti nel nostro unboxing), il Nokia 5800 si presenta bene grazie ad una confezione molto ricca con custodia rigida per proteggere cellulare e schermo, cavo USB, auricolari stereo, cavo per connessione alla TV, pennino di riserva, laccetto con supporto da scrivania, caricatore da muro, manualistica e CD con il software per la sincronizzazione al PC.

Il device in se si presenta all'altezza della dotazione di accessori: nonostante non vengano utilizzati materiali pregiati, le plastiche sono solide, resistenti e prive di scriccioli. Tasti e schermo sono di buona qualità, nonostante quest'ultimo forse risulta un po' troppo morbido. Un difetto che abbiamo notato nell'assemblaggio è la cover posteriore, dotata di un meccanismo di incastro non proprio ottimale.


Ottimi, invece, gli alloggiamenti laterali: la memory card è protetta da uno sportellino uguale a quello che protegge lo scompartimento per la sim, che si può inserire direttamente senza rimuovere la batteria (operazione necessaria, però, per estrarla) e anche la porta USB è protetta da uno sportellino in plastica morbida.

La dotazione hardware include il jack da 3.5 mm e l'alimentazione sulla parte alta, fotocamera (non protetta da alcuno slider) da 3.2 megapixel con doppio flash led sulla cover posteriore e i tasti volume, fotocamera a blocco del cellulare.

Terminato il tour hardware accendiamo il Tube e si illumina lo schermo da 3.2 pollici a risoluzione 640x360 dotato di luminosità e contrasto più che soddisfacenti.

L'interfaccia utente di base è molto semplice e ci mostra a scelta i contatti preferiti, i programmi preferiti oppure solamente i tasti per rubrica e tastierino numerico. Ovviamente possiamo personalizzare il tutto con le informazioni su calendario, appuntamenti e musica in esecuzione.

Oltre ai tasti software sul touchscreen, al di sopra dello schermo troviamo anche il tasto Xpress Music che, una volta premuto, mostrerà un menu a tendina con le scorciatoie per musica, immagini, video e internet.

Passando al menu principale ci troviamo di fronte la classica griglia dei Symbian S60 con le icone (ben disegnate e definite) dei vari programmi tra cui Mappe, Browser Internet, applicazioni Multimediali e PIM.

Vista la dotazione software non innovativa, vediamo come Nokia ha scelto di implementare i comandi touchscreen. A differenza dei vari Windows Mobile o Blackberry, il Tube infatti gestisce la tastiera touch a tutto schermo.

Andando a scrivere un messaggio, quindi, ci troviamo con lo scheletro (destinatario-testo del messaggio) su cui cliccare per aprire la rubrica oppure la schermata che ci mostra la tastiera QWERTY o T9 e un piccolo riquadro dove visualizzare una porzione del messaggio in via di scrittura.

Stessa cosa per gli altri campi compilabili (agenda, barra degli indirizzi web ecc...), tutti accomunati da questo sistema che apre la tastiera a schermo intero con riquadro dell'anteprima che occupa un terzo dello schermo in modalità T9.

Parlando della sensibilità del touchscreen non ci si può lamentare anche se non siamo proprio vicini alla perfezione. Nell'utilizzo dei menu (e non in scrittura), infatti, ci siamo trovati con varie situazioni di insensibilità dello schermo, cosa che ha richiesto una pressione più precisa e più decisa del display.

Sempre in tema "touch", invece, non possiamo non segnalare la gestione della rubrica che non riesce ad essere al passo con l'usabilità di iPhone, smartphone HTC con Touch Flo o BlackBerry Storm. Per scorrerela sarà infatti necessario usare la barra laterale (poco precisa) e premere sullo schermo e trascinare in basso i contatti, con lo svantaggio di coprire con il dito una parte consistente del display.

A parte questo, il Nokia Tube si comporta bene e si è rivelato molto valido soprattutto nel settore musicale. Il player MP3 è semplice e valido, se non fosse per la clamorosa assenza di una modalità di riproduzione casuale! Il volume dell'altoparlante esterno e qualità di riproduzione con le cuffie sono degni di nota e la batteria in dotazione è riuscita a reggere per più di due giorni nonostante l'uso intenso della riproduzione musicale.

Anche la fotocamera da 3.2 megapixel si comporta bene e, nonostante la risoluzione non elevata, le foto risultano nitide e di buona qualità anche negli interni, grazie alla presenza del doppio flash.

Leggermente negativo il parere sul GPS, lento nel fix se utilizzato con Nokia Maps in modalità offline. Attivando l'A-GPS, però, il risultato migliora decisamente.

In conclusione il Nokia Tube si è rivelato un buon cellulare, non privo di difetti ma tutto sommato ottimo compagno d'avventura per chi cerca un'interfaccia touchscreen semplice e intuitiva, buone capacità di ricezione e un player musicale valido.

Quello che manca al Tube, però, sembra essere il senso di "stupore" che molti modelli riescono a suscitare. Confrontato con un iPhone o con uno Storm, infatti, il Tube 5800 non brilla per funzionalità particolari o caratteristiche d'avanguardia, limitandosi a trasportare il classico - e sempre valido viste le molteplici applicazioni disponibili - mondo del Symbian S60 in un dispositivo con interfaccia tattile.

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: