Una settimana intera con Android: sufficiente per abbandonare definitivamente iOS?

L’iPhone si odia o si ama, non ci sono vie di mezzo, un po’ come tutte le cose di successo. Chi ama “alla follia” questo smartphone, riuscirebbe ad usare, per una intera settimana, un Os della concorrenza, nello specifico Android di Google?

Sappiamo che sin dagli inizi uno dei “mantra” di Steve Jobs era quello di fornire all’utente un ecosistema in cui egli si potesse ritrovare, in cui potesse avere tutto il necessario, senza dover andare a cercare fuori qualcosa di altro. Questo è stato uno dei parametri su cui l’esperienza dell’utente con gli iPhone è stata costruita. Oggi, per gli utenti che sono stati “presi” dall’iPhone, sarebbe possibile stare una settimana senza ed usare, ad esempio, Google Android?

Si può abbandonare iOs in favore di Android?

La risposta potrebbe essere “si” da un punto di vista della velocità e delle funzionalità. Google Android, in maniera particolare per quanto riguarda gli ultimi smartphone arrivati sul mercato (come ad esempio Samsung Galaxy S4 e HTC One), non ha nulla da invidiare al device di Cupertino.

Dal punto di vista del sistema operativo, con l’arrivo di Android 4.0 e successivi, si sono fatti dei grandi passi in avanti. La velocità di risposta ai tocchi degli utenti è decisamente ottima, così come sugli iPhone.

Decisamente importante è il discorso app, che fanno veramente la differenza tra successo e oblio di un ecosistema. Google Play offre praticamente tutto quello che offre App Store, soprattutto in termini di app famose, come quella di Facebook, ad esempio. Relativamente alle versioni delle varie app disponibili per Android rispetto a quelle per iOS, non ci sono grandi differenze.

In conclusione possiamo dire che il passaggio da iPhone ad Android non è così traumatico come potrebbe sembrare, neanche per chi è “iPhone addicted”. Voi cosa ne pensate? Avete provato in prima persona?

Via | techradar.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: