Vodafone 360: Vodafone App Store, nuova "social rubrica" contatto-centrica e sincronizzazione con il PC in tempo reale

In concomitanza con l'inizio dell'Autunno, Vodafone annuncia una serie di novità volte a migliorare la piattaforma mobile e portare nei nostri cellulare un numero sopropositato di applicazioni e nuovi servizi. Nella cornice della Fondazione Riccardo Catella, al cui interno si può osservare il progetto della nuova area di Milano in costruzione per l'Expo 2015, Vodafone ha presentato il proprio progetto di un sistema aperto, costituito da due elementi: JIL (Joint Innovation Lab) e Vodafone Open Platform.

Tralasciando la parte tecnica, questi due elementi vanno a creare Vodafone 360, un progetto che in breve si riassume con la creazione di un application store dove scaricare programmi compatibili con TUTTI i modelli di cellulare. Ok, fermiamoci sul tutti, perché non è proprio così. Vodafone 360 prevede che a priori venga sviluppato un client (un ambiente, un software da installare sul cellulare) specifico per ogni modello che faccia girare queste applicazioni create secondo gli standard dettati da JIL.

In questo modo, con un po' di tempo (il lancio, previsto prima di Natale 2009, porterà con se 12/14 client per altrettanti cellulari vecchi e nuovi) Vodafone mira a creare il software per tutti i principali modelli, sia quelli vecchi di grande successo che quelli nuovi. Allora si che la parola "tutti" avrà un significato maggiore.

Al lancio, quindi, ci si troverà con una situazione variegata: grazie agli accordi pregressi ci saranno 12 cellulari venduti già con Vodafone 360 installato. Per questi modelli basterà collegarsi in rete e iniziare a scaricare le varie applicazioni, acquistabili con una facilità estrema (click del tasto download, il credito telefonico viene scalato della cifra richiesta ed è fatta) eccezion fatta per quelle gratuite.

Oltre ai modelli che utilizzeranno il client Vodafone 360, altri due modelli di cellulare utilizzeranno questo sistema, permettendo però un'integrazione molto più profonda visto che sono stati pensati da zero per sfruttare questa piattaforma. Si tratta del Vodafone 360 H1 e del Vodafone 360 M1, di cui parleremo a breve.

Terza strada è quella del download del client per i modelli che verranno resi compatibili, con l'opzione di poter acquistare una MicroSD autoinstallante che funge da memoria per il cellulare e contiene già Vodafone 360.

Detto questo, in che consiste Vodafone 360? In parte lo abbiamo già spiegato, due delle cinque gambe di questo progetto sono l'integrazione su un numero massiccio di telefonini e la disponibilità di applicazioni per tutti. Queste applicazioni, grazie agli strumenti offerti da Vodafone, sono delle trasformate delle applicazioni Internet che utilizziamo già tutti i giorni dal PC. In poche ore e senza troppe conoscenze tecniche, partendo da un codice web si arriva facilmente al corrispettivo per cellulare.

Altra gamba di Vodafone 360 è la compatibilità con più sistemi operativi. Grazie a Linux, Symbia, Android e Windows Mobile supporteranno questo client senza problemi. Come da moda, l'integrazione tra comunicazione mobile e social network è obbligatoria, per questo è stato creato un sistema "contatto centrico" che ci permette di vedere gli aggiornamenti dello status nella scheda del nostro contatto e scegliere come comunicare con lui. Qualcuno si ricorda di Visto Mobile?

Per concludere, l'ultima gamba di Vodafone 360 è l'integrazione tra PC e telefono, con una lista contatti aggiornabile da entrambe le parti e un utile servizio di sincronizzazione automatica delle foto appena scattate.

Tutto questo, per funzionare a regime, necessita ovviamente di una flat dati, visto l'intenso traffico dati generato tra chat, mail, social network, sincronizzazione OTA e download applicazioni. Al momento Vodafone offre la classica 3€/settimana o 10€/mese per gli abbonamenti...sembra però che ci saranno novità in arrivo, tra queste una sarà forse una nuova offerta flat e l'altra riguarderà la flat mobile per il tethering.

Cosa manca? Beh, c'è la nuova rubrica 3D che automaticamente mette in primo piano i contatti più contattati in modo da renderli più facilmente contattabili! E poi la geolocalizzazione un po' ovunque (foto, video, status di Facebook...) e un completo ma semplice sistema di gestione delle autorizzazioni: in pratica posso scegliere e configurare chi può vedere cosa di quello che faccio con il cellulare.

E ancora i preferiti, sincronizzabili con il PC e visualizzabili nella home del cellulare sotto forma di piccoli riquadri-anteprima o, e concludiamo qui per il momento, le mille informazioni che arrivano in tempo reale dai nostri "social contatti". Se la mia migliore amica sta condividendo le informazioni sulla musica in ascolto, ad esempio, mi giungerà la notifica della canzone ascoltata, così se mi piace - in pochi click - la posso acquistare e ascoltare immediatamente!

Come promesso per il momento ci fermiamo qui, anche perché la carne al fuoco è molta. Il prossimo giro vi faremo vedere foto e video dell'H1 e parleremo di Vodafone 360 per gli sviluppatori.

  • shares
  • Mail