Progetto Luna e iLuna: la piattaforma social-georeferenziata che offre navigazione e servizi Wi-Fi gratuiti


Alla Blogfest abbiamo potuto testare un progetto che sta prendendo piede nel Trentino e che promette bene per il futuro. Si tratta del Progetto Luna, un'iniziativa nata con fondi regionali che vuole creare una community in grado di comunicare tramite Wi-Fi.

Nata per iPhone/iPod ma in lavorazione anche per Android e accessibile da web con tutti i cellulari, Luna offre all'utente una piattaforma basata sulla geo-referenziazione con funzionalità di chat. Dopo la registrazione ci si trova collocati direttamente sulla mappa (usa Google Maps) insieme agli altri utilizzatori e a una serie di segnalini che indicano esercizi commerciali, eventi e iniziative in zona.

Per prenderci un caffé o trovare un ristorante basta muoversi sulla mappa e guardarsi intorno su quali esercizi sono aperti e dove si trovano. Grazie ad una localizzazione spazio-temporale, invece, per gli eventi vedremo comparire i segnalini in prossimità dell'inizio, così da non occupare spazio inutile sulla mappa.

iLune iPhone: progetto geo-referenziazione Luna
iLune iPhone: progetto geo-referenziazione Luna
iLune iPhone: progetto geo-referenziazione Luna
iLune iPhone: progetto geo-referenziazione Luna
iLune iPhone: progetto geo-referenziazione Luna

Se vogliamo vedere cosa ci riserva la giornata, invece, basta andare nella schermata dedicata per trovare l'elenco eventi con i dettagli e la visualizzazione sulla mappa.

Tutto questo si basa su una serie di hot-spot Wi-Fi disseminati per la città, così da garantire un segnale continuo e - soprattutto - georeferenziare l'utente. La posizione, infatti, non è presa tramite GPS ma tramite triangolazione con i router sparsi per la città.

Ovviamente scende il livello di precisione ma si riesce comunque a orientarsi e a capire dove stanno i nostri amici. Passando di fianco ad un caffé, ad esempio, possiamo notare sulla mappa chi si trova nelle vicinanze e invitarlo con noi!

Il progetto al momento conta oltre 10.000 utenti complessivi e circa 1.300 unici al giorno su 300 access point dislocati sul territorio, il tutto basandosi sul passaparola.

A breve il progetto Luna sbarcherà anche su Android. Nelle intenzioni degli sviluppatori, inoltre, c'è l'ampliamento della copertura (al momento Trento, Rovereto e Alto Garda) e la possibilità di vendere il sistema anche a terzi per l'utilizzo nelle altre città d'Italia.

  • shares
  • Mail