Addio N-Gage: il futuro del mobile gaming sempre più lontano dalle mani di Nokia

nokia game gioco n-gage divertimento

Mentre Apple fa' la guerra alle console portatili, con un annuncio ufficiale, pubblicato sul proprio blog, Nokia ha comunicato la chiusura della sua piattaforma giochi per cellulari di ultima generazione. Ricordiamo che N-Gage, giunto alla seconda generazione per essere compatibile via software con dozzine di Smartphone per offrire giochi di alta qualità, era stato lanciato nell'estate 2007.

I motivi di questa decisione, sono elencati nel post riportato sul blog N-Gage e vogliono rimarcare la necessità, da parte di Nokia, di poter offrire contenuti sempre aggiornati per un numero maggiore di telefoni. L'evoluzione naturale di N-Gage, dunque, per Nokia significa Ovi Store. Quest'ultimo è compatibile con 100 e più dispositivi sia essi Smartphone che non ed attualmente, vende tanti giochi da giustificare questa scelta, un po' azzardata ma ben giustificata.

C'è da dire che anche i costi di gestione di N-Gage sono sicuramente alti, dato l'ottimo servizio Arena che permette ai giocatori di sfidarsi online ed ottenere un punteggio cumulativo anche da giochi diversi. Cosa accadrà alla piattaforma? Verrà tenuta attiva fino al Settembre 2010 e fino ad allora i giochi verranno venduti tramite Ovi Store; sarà mantenuta attiva anche l'Arena e i telefoni venduti fino a questo periodo avranno preinstallato l'applicativo N-Gage.

Ultimamente ci siamo lamentati degli ultimi titoli lanciati su N-Gage: giochi dai prezzi elevatissimi e dalla qualità appena sufficiente, tanto da farci rimarcare la superiorità dei giochi di 5 anni fa per la piattaforma hardware di allora. Questa scelta da parte di Nokia, potrebbe essere saggia, volendo contate sulla quantità di giochi venduti. Ma aldilà dei numeri, la qualità ne risentirà?

Probabilmente si visto che i produttori sviluppano sempre meno titoli in HD per dispositivi mobili non dotati di un valido application store. E proprio qui, croce e delizia di Nokia, il suo store di giochi ed applicazioni è ancora un po' acerbo ed ha da migliorare parecchio. La tendenza, è quella di produrre ottimi titoli per iPhone, offerti a prezzi davvero interessanti anche se la pirateria sta rallentando sempre più le grandi società che si occupano di pubblicare e promuovere i titoli.

D'altronde, quest'ultimo è un problema che colpisce tutte le piattaforme e N-Gage ne ha sofferto parecchio. Si spera, quindi, che anche Ovi Store migliori notevolmente ed offra agli sviluppatori validi strumenti e garanzie per poterne incentivare la pubblicazione in esso. Noi, per quanto riguarda il mobile gaming, ci auspichiamo che i grandi publisher continuino ad offrire prodotti di alta qualità anche dopo l'aborto di uno di progetti più innovativi del settore.

  • shares
  • Mail